Archivio Ricette classiche dolci

Conosciamo e assaggiamo i “fortune cookies” perché ci vengono serviti a fine pasto nei ristoranti cinesi, soprattutto negli Stati Uniti dove non mancano mai, ma questi biscotti sono in realtà invenzione di un cuoco giapponese.

Come tutte le cose che coinvolgono Nuova Zelanda e Australia, entrambi i Paesi rivendicano le origini di questa ricetta. Si tratta di un dessert molto semplice: una deliziosa e soffice meringa che all’interno ha un cuore tenero.

Si racconta che quando Trieste, ai primi dell’Ottocento, si apprestava a ospitare la principessa Sissi in visita al castello di Miramare, pasticcieri e chef si sfidavano in gare gastronomiche per inventare nuove ricette. Fu così che in una pasticceria del centro apparve per la prima volta un dolce di pasta sfoglia ripieno di frutta secca e candita. Sopra una […]

Nasce da un'invenzione geniale: l'aggiunta alla pasta di cacao di nocciole tostate e tritate. Un matrimonio combinato e riuscito tra la forza del cacao e la dolcezza delle nocciole. Il segreto sta nella nocciola: la famosa varietà "Gentile delle Langhe", che cresce appunto sulle colline delle campagne a sud di Torino ed è rinomata per la sua qualità fine e gustosa

Chi l'ha inventata? Il signor Sacher o il signor Demel? E la marmellata va messa soltanto sotto la glassa di cioccolato o anche a metà della torta? Interrogativi che nella storia della gastronomia hanno a lungo accompagnato la vita di questa famosa e squisita torta.

Chiudi
Editoriale Domus