Confit

Con questo termine francese che significa “conservato” o “preservato”, s’intendono quegli alimenti come la carne cotta conservata nel suo grasso, come la frutta e la verdura cotte a calore dolce e conservate sotto sale o zucchero o olio.

Oggi si dicono confit anche preparazioni non necessariamente conservate, ma elaborate con un procedimento simile (per esempio, i pomodori), insaporiti con sale e zucchero, poi cotti a lungo in forno a bassa temperatura.

Ricette

Terrina di lasagne ai funghi con pomodorini confit

Pomodorini confit

Tagliolini con pesto, mandorle e pomodori confit

Coscia d’oca confit con patate e composta di mele renette

 



Commento

This post was last modified by Sara Viterbi on 13 gennaio 2016.

  • 12 gennaio 2016 @ 15:04:50
  • 12 gennaio 2016 @ 15:04:04

This post was created by Il Cucchiaio d'Argento on 13 novembre 2015.

Chiudi
Editoriale Domus