Pistacchio

Pistacchio

Bronte è la patria del pistacchio siciliano, cioè del pistacchio Italiano. Il pistacchio di Bronte, oltre a essere tutelato dalla DOP e da un presidio Slow Food, è noto per le sue qualità organolettiche, derivanti dal particolare ambiente di coltivazione, costituito da terreni vulcanici ad altitudini comprese fra i 400 e i 900 metri.

Storia

Arriva dall’Asia centrale il pistacchio e attraversa i secoli e i libri per arrivare in Sicilia nel 30 d.C., grazie a Lucio Vitellio, che se lo porta dietro dopo averlo apprezzato in Siria. Ma la sua origine è più lontana nel tempo, se si pensa che viene citato nella Bibbia: Giacobbe nel 1725 a.C. lo avrebbe portato in dono a un faraone.

Caratteristiche

In Sicilia viene coltivato in coltura non specializzata, cioè quasi allo stato naturale, sul versante nord del vulcano isolano: l’Etna. Unica concessione all’agricoltura tradizionale il sovrainnesto di cultivar di Pistacia vera, questo il suo nome scientifico, su portainnesto di terebinto (Pistacia terebinthus), specie spontanea diffusa nel bacino del mediterraneo. La cultivar utilizzata in Sicilia è quasi esclusivamente quella Napoletana, o Bianca, scelta per le maggiori rese unitarie ottenibili, per l’ottima grandezza e peso del frutto, per la bella colorazione verde che esprime e per l’aroma, vero punto di forza del pistacchio di Bronte.

Proprietà

Dal punto di vista nutrizionale il pistacchio ha un alto contenuto energetico: 600 kcal ogni 100 gr di prodotto. I pistacchi, però, contengono calcio, ferro, magnesio, fosforo, oltre vitamine e aminoacidi. Come quasi tutta la frutta secca, aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e contribuiscono a mantenere in salute il cuore.

Impieghi

Il suo impiego in gastronomia, pasticceria e gelateria è noto ed apprezzato. Negli anni, però, ha ottenuto spazio anche in altri settori, come quello della cosmesi. L’olio di pistacchio si è rilevato un ottimo elisir di giovinezza per la pelle.

Ricette

Involtini ai pistacchi

Cantucci con cioccolato e pistacchi

Linguine al pesto di pistacchi e prezzemolo

Torta di ricotta ai pistacchi di Bronte

Torta di grano, ricotta e pistacchi



Commento

This post was last modified by Sara Viterbi on 15 aprile 2016.

  • 15 aprile 2016 @ 11:03:19
  • 25 gennaio 2016 @ 15:12:02

This post was created by Il Cucchiaio d'Argento on 15 aprile 2016.

Chiudi
Editoriale Domus