Impastare

Mescolare elementi solidi e liquidi, “lavorarli”, più o meno a lungo, con le mani o una spatola o con un apparecchio elettrico, chiamato impastatrice.

L’impastatrice, chiamata anche “planetaria” in una delle sue versioni più evolute e accessoriate, è una macchina professionale o semiprofessionale in grado di lavorare una notevole varietà e quantità d’ingredienti.

Vi sono anche impastatrici di medie dimensioni, più adatte all’uso domestico, comunque capaci, grazie alla dotazione di accessori intercambiabili, di assolvere più funzioni. Per esempio, sfruttando il movimento rotatorio che sono in grado di sviluppare, con un gancio a uncino possono lavorare alla perfezione impasti consistenti, come quelli per pane, pizza e pasta fresca. Con un gancio “a foglia” lavorano invece impasti più morbidi, come quelli per torte e pasta frolla. Con un’apposita frusta montano albumi, panna e impasti soffici, come pandispagna e meringa.

Impastare a fontana è, invece, il classico modo di predisporre la farina sul piano di lavoro prima dell’impasto: si fa una piccola piramide tronca, si scava al centro, vi si sgusciano le uova o si uniscono altri ingredienti.

Ricette

Pasta sfoglia

Pasta frolla

Pasta brisée

Pasta frolla salata

Pasta brioche

Pasta fresca con farina di castagne

 



Commento

This post was last modified by Sara Viterbi on 19 gennaio 2016.

  • 19 gennaio 2016 @ 15:34:01
  • 19 gennaio 2016 @ 15:33:56 [Salvataggio automatico]
  • 12 gennaio 2016 @ 16:27:01
  • 12 gennaio 2016 @ 16:22:24

This post was created by Il Cucchiaio d'Argento on 13 novembre 2015.

Chiudi
Editoriale Domus