Menta

Difficile in realtà riassumere tutta la varietà botanica che si nasconde dietro a questo termine. Perché non esiste “la” menta, esistono piuttosto diverse specie che prendono questo nome in giro per il mondo, utilizzate per diverse preparazioni secondo gli usi e i gusti locali.

Storia

La mitologia greca dedica una storia alla nascita della menta, da cui possiamo anche ricavare notizie sull’origine del nome. Fu infatti la ninfa Mintha, uccisa e smembrata dalla rivale in amore Persefone, ad essere trasformata nella profumata piantina dal suo ex amante Ade, dio degli inferi. Alcune versioni raccontano che intervenne anche Demetra, sorella di Zeus, che condannò la nuova piantina alla sterilità, in modo che Mintha non potesse riprodursi. Altre ancora narrano che la trasformazione fu opera di Zeus stesso, rifiutato dalla ninfa. Comunque sia andata, sta di fatto che la menta era una pianta molto amata dai greci antichi e dai loro dei.

Caratteristiche

La sua origine botanica pare essere in Europa, ma già in passato era ampiamente diffusa in tutti i continenti. Si hanno infatti notizie della sua coltivazione in Cina, Giappone ed Egitto già da 1.000 anni prima di Cristo. In Italia è presente un po’ ovunque allo stato spontaneo, nei più diversi habitat, dalla pianura fino a quote più elevate, a seconda della specie che prendiamo in considerazione. Esistono infatti una cinquantina di specie diverse di menta, che fanno tutte capo al genere Mentha, della famiglia delle Lamiaceae. Fra le più diffuse sicuramente la Mentha aquatica, presente in zone umide, la Mentha spicata e il loro ibrido, la Mentha piperita, che è anche la specie più importante dal punto di vista commerciale. Lorem

La menta è una piantina normalmente di dimensioni contenute, con la caratterista di essere una forte colonizzatrice degli spazi in cui viene a trovarsi, fin quasi a essere identificata come infestante. È infatti una pianta che si riproduce grazie a un ampio sistema di stoloni sotterranei, con un rizoma legnoso, foglie verdi che assumono forme diverse a seconda della specie e fiori che vanno dal bianco al violetto e che normalmente si raccolgono in spighe o pannocchie. È facilmente coltivabile in qualsiasi terrazzo, orto o giardino, con la sola accortezza di mantenerla sotto controllo se ci sono altre specie vicine, altrimenti diventa prevaricante. Un trucco normalmente consigliato è quello di piantarla nel terreno ancora all’interno del proprio vaso, in modo da limitarne lo sviluppo e la diffusione.

Proprietà

La menta è molto apprezzata e utilizzata anche nella medicina popolare. Essendo priva di controindicazioni, allo stato attuale della conoscenza, viene consigliata per diversi disturbi. Le vengono attribuite proprietà cicatrizzanti, disinfettanti ed espettoranti. Si ritiene che sia utile anche per favorire la digestione e aiutare il funzionamento del fegato. Viene molto utilizzata in caso di malattie della stagione fredda come tosse e raffreddore, anche per via delle sue proprietà vasodilatatorie nei confronti della mucosa nasale.

Impieghi

In cucina la menta è compagna di numerosi piatti, in abbinamenti alle volte scontati, altre volte decisamente sorprendenti. Difficile non conoscere quello con il cioccolato fondente. Ma finisce, a seconda della cultura e dell’area geografica presa in considerazione, in diversi abbinamenti, dal dolce al salato. Si presta molto bene ad essere inserita in piatti a base di carne ovina, ma anche nelle verdure quali piselli, zucchine e patate. Per le sue proprietà rinfrescanti viene spesso utilizzata anche per preparare bevande estive, anche calde, come il classico the alla menta di tradizione marocchina.

Ricette

Acqua aromatizzata al limone, zenzero, cetriolo e menta

Linguine al pesto di menta e pistacchi

Fave alla menta

Sformato di zucchine al profumo di menta

Torta salata con fave e olive alla menta

Tarte alle fragole e menta

Truffle con cuore alla menta



Commento

This post was last modified by Sara Viterbi on 19 gennaio 2016.

  • 18 dicembre 2015 @ 11:56:09
  • 15 dicembre 2015 @ 12:44:09
  • 10 dicembre 2015 @ 11:46:42
  • 10 dicembre 2015 @ 11:40:08 [Salvataggio automatico]
  • 4 dicembre 2015 @ 14:04:52
  • 4 dicembre 2015 @ 14:04:04 [Salvataggio automatico]
  • 30 novembre 2015 @ 16:27:18
  • 30 novembre 2015 @ 14:01:43
  • 9 novembre 2015 @ 10:22:48
  • 9 novembre 2015 @ 10:22:27
  • 15 ottobre 2015 @ 9:52:42
  • 29 settembre 2015 @ 15:44:24

This post was created by Il Cucchiaio d'Argento on 29 settembre 2015.

Chiudi
Editoriale Domus